Il Comune di Lecce ha promosso insieme all’Associazione S.U.M. (www.associazionesum.it)  questo convegno, a conclusione dell’iniziativa “Puglia libera da OGM”, ideato  in seguito all'entrata in vigore, dal  1° gennaio 2009, del nuovo Regolamento  Europeo 834/2007 che estende anche ai prodotti biologici la soglia di  tolleranza dello 0,9% di OGM, senza obbligo di segnalarlo in etichetta, come  già avviene da anni negli alimenti e mangimi convenzionali. All’iniziativa hanno aderito, con delibera, oltre al Comune di Lecce, altri  ottantaquattro comuni pugliesi, vari enti e associazioni e migliaia di cittadini. Queste adesioni saranno  presentate alla Regione Puglia per testimoniare la volontà di avere una Puglia libera da OGM. Il Convegno è stato un importante momento di informazione e di aggregazione delle forze anti-OGM: tra i  relatori invitati erano infatti presenti ricercatori indipendenti di fama internazionale e studiosi che hanno  presentato i risultati delle loro ricerche sugli OGM.   L’incontro è stato anche occasione per dare voce alla testimonianza diretta di chi ha già sperimentato i  danni causati dalla coltivazione degli OGM in altre parti del mondo